Il tuo carrello

Il tuo carrello è vuoto

EDR vs Antivirus: Guida Completa alla Sicurezza Informatica

EDR vs Antivirus: Guida Completa alla Sicurezza Informatica

Negli ultimi anni, l'Endpoint Detection and Response (EDR) ha emerso come una soluzione avanzata per affrontare le minacce informatiche, superando i tradizionali antivirus. Questo articolo esplorerà le differenze chiave tra EDR e antivirus legacy, evidenziando l'efficacia dell'EDR nell'affrontare le minacce moderne e offrendo consigli su come migliorare la sicurezza informatica.

Sezione 1: Differenze Fondamentali tra EDR e Antivirus

1.1 Caratteristiche dell'Antivirus: Nei giorni in cui il numero di minacce malware giornaliere poteva essere conteggiato su un foglio di calcolo, gli antivirus offrivano una protezione bloccando il malware noto attraverso firme e regole. Tuttavia, con l'evolversi delle minacce, questi antivirus "legacy" sono diventati obsoleti.

1.2 Caratteristiche di EDR: L'EDR si distingue per la sua focalizzazione sulla raccolta e analisi in tempo reale dei dati endpoint. Rispetto agli antivirus, l'EDR rileva le infezioni e avvia risposte in modo più rapido, con un'enfasi sulla prevenzione di attacchi basati su file e su modelli di attività anomali.

Sezione 2: Le Insidie dell'Antivirus

2.1 Sfide dell'Antivirus: Le soluzioni antivirus presentano diverse sfide, tra cui la difficoltà di tenere il passo con il crescente numero di nuovi campioni di malware, la vulnerabilità agli attacchi di malware polimorfico e la limitazione nel rilevare attacchi in-memory o fileless.

2.2 Avanzamenti degli Attacchi: Gli hacker moderni, motivati finanziariamente, hanno superato gli attacchi basati su file, utilizzando tecniche più avanzate come gli attacchi in-memory. Questo ha reso obsoleto il modello di rilevamento basato sulle firme antivirus.

Sezione 3: Benefici dell'EDR

3.1 Visibilità e Risposta: L'EDR offre ai team di sicurezza una visibilità approfondita e risposte automatizzate, superando la semplice rilevazione di minacce conosciute. Questo consente la cattura di modelli di attività insoliti senza la necessità di definire le minacce in modo preciso.

3.2 Dati Centralizzati: Le soluzioni EDR raccolgono dati da tutti gli endpoint, consentendo ai team di sicurezza di visualizzare e analizzare le informazioni in un'unica interfaccia centralizzata. Questi dati completi facilitano la ricerca retrospettiva e l'analisi delle minacce.

Sezione 4: Active EDR per la Sicurezza Autonoma

4.1 Problemi delle Soluzioni EDR Passive: Molte soluzioni EDR richiedono risorse umane significative per la gestione, portando a una riallocazione di risorse all'interno del team di sicurezza. Tuttavia, con Active EDR, l'agente sull'endpoint può mitigare autonomamente le minacce senza dipendere completamente dalle risorse cloud.

4.2 Impatto di Active EDR: Active EDR utilizza apprendimento automatico e intelligenza artificiale per ridurre il carico di lavoro del team SOC, mitigando autonomamente gli eventi sull'endpoint. Ciò si traduce in una maggiore sicurezza senza un eccessivo aumento del lavoro per il personale di sicurezza.

Sezione 5: Aggiorna la Tua Sicurezza con EDR

5.1 Scelta della Soluzione EDR: Scegliere la giusta soluzione EDR richiede una comprensione approfondita delle esigenze aziendali. La facilità d'apprendimento, la protezione offline e la compatibilità multi-piattaforma sono fattori cruciali nella scelta del fornitore.

5.2 Oltre l'EDR: XDR per Massima Visibilità e Integrazione: Per un'ulteriore elevazione della sicurezza, le aziende possono considerare Extended Detection and Response (XDR), integrando tutti i controlli di sicurezza in una visione olistica. XDR consente una rilevazione e risposta più rapida ed efficace, confrontando dati da una gamma più ampia di fonti.

Conclusione: I criminali informatici hanno superato gli antivirus e le aziende devono adottare soluzioni più avanzate come EDR e XDR. Una sicurezza informatica efficace richiede una comprensione approfondita delle minacce moderne e l'implementazione di soluzioni che possano evolversi con esse.

Articolo precedente

Lascia un commento